ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parigi, Grande Moschea blindata per la preghiera

A una settimana dagli attacchi di Parigi è massima allerta nelle moschee parigine. Qui siamo nella Grande Moschea dove i fedeli e passanti per

Lettura in corso:

Parigi, Grande Moschea blindata per la preghiera

Dimensioni di testo Aa Aa

A una settimana dagli attacchi di Parigi è massima allerta nelle moschee parigine. Qui siamo nella Grande Moschea dove i fedeli e passanti per pregare hanno dovuto superare due cordoni di polizia e controlli con il metal detector. La moschea è blindata. Sul tetto le forze di sicurezza controllano chiunque si avvicini.

“E’ giusto che ci sia tutta questa attenzione per la sicurezza – dice quest’uomo -. Perchè si generalizza troppo. Si generalizza su ció che è accaduto, sugli atti commessi da alcuni individui, che non rappresentano l’Islam.”

“Anche alcuni leader francesi stanno generalizzando e stigmatizzando la comunità musulmana, anche se non ha nulla a che fare con quanto accaduto. Non c‘è bisogno di chiedere scusa. Forse essere tristi, ma non scusarci, perché anche noi abbiamo avuto i nostri morti in questi attacchi”.

Una donna è preoccupata: “Siamo anche noi delle madri, abbiamo paura di essere viste come estremiste e abbiamo paura per i nostri bambini. Oggi nella metropolitana la gente mi guardava in modo strano.”

L’Imam durante la preghiera ha detto che “è vietato per un musulmano fare quello che hanno fatto i terroristi”. L’Islam condanna il terrorismo perchè la vita umana è sacra e gli attentati
alla vita umana non sono accettabili nè dall’islam nè dai
musulmani.