ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il Papa a New York: "Vicino ai pellegrini musulmani dopo la strage a La Mecca"

Una New York blindata e in festa ha accolto Papa Francesco, seconda tappa della sua visita negli Stati Uniti. Il Pontefice è arrivato nella Grande

Lettura in corso:

Il Papa a New York: "Vicino ai pellegrini musulmani dopo la strage a La Mecca"

Dimensioni di testo Aa Aa

Una New York blindata e in festa ha accolto Papa Francesco, seconda tappa della sua visita negli Stati Uniti. Il Pontefice è arrivato nella Grande Mela dopo aver incontrato Barack Obama alla Casa Bianca e aver fatto un discorso davanti al Congresso statunitense.

La sua visita è iniziata con una preghiera nella cattedrale di St Patrick costruita, ha detto Bergoglio, “col sacrificio di tanti uomini e donne”.

Durante i Vespri, le prime parole sono rivolte ai “fratelli islamici”, Il Papa li ha salutati nel giorno in cui celebrano la festa del sacrificio. “Esprimo la mia vicinanza ai pellegrini musulmani dinanzi alla tragedia di cui il loro popolo è stato vittima a La Mecca”, ha detto il Pontefice.

Il riferimento è alle 717 persone morte schiacciate dalla folla in Arabia Saudita, durante il pellegrinaggio annuale. Dopo la recita dei vespri, Il Papa ha denunciato lo scandalo dei preti pedofili che “hanno ferito la Chiesa nei suoi figli più indifesi”.