ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Grecia: la festa in piazza dopo la vittoria del "no", Tsipras invoca unità nel Paese

Sono bastate le proiezioni a far scattare l’entusiasmo tra la folla del “No” stipata in piazza Syntagma: è stata una lunga serata di festa, una

Lettura in corso:

Grecia: la festa in piazza dopo la vittoria del "no", Tsipras invoca unità nel Paese

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono bastate le proiezioni a far scattare l’entusiasmo tra la folla del “No” stipata in piazza Syntagma: è stata una lunga serata di festa, una reazione popolare che difficilmente è piaciuta in alcune capitali europee.

I greci, viene detto oggi, hanno festeggiato una vittoria sulla paura.

Il risultato alla fine è netto: hanno votato due elettori su tre, e il “no” all’ultima proposta dei creditori auspicato dal governo ha vinto largamente.

Il premier, Alexis Tsipras, ha reagito in tarda serata, a risultato acquisito:

“Abbiamo dato un esempio di democrazia.
Ora dobbiamo forgiare la nostra unità nazionale, un’unione d’intenti per avere un fronte solido nel Paese, in modo da riportare l’economia in una condizione normale e da cercare immediatamente una soluzione ai problemi nel negoziato con i nostri partner”.

Parole dette nel corso di un incontro con il Presidente della Repubblica, che si è poi detto d’accordo.

Nell’immediatezza del risultato, il leader dell’opposizione, che aveva appoggiato il “sì” e la campagna tendente a dire che il voto era sulla permanenza nell’Euro, annunciava in televisione le sue dimissioni dalla guida del partito. “Nea Dimokratia ha bisogno di una nuova partenza”, diceva.