ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia, Hollande ai diplomatici stranieri: contro il terrorismo serve una risposta collettiva


Francia

Francia, Hollande ai diplomatici stranieri: contro il terrorismo serve una risposta collettiva

La risposta contro il terrorismo deve essere ferma e collettiva. Lo ha detto il presidente francese Francois Hollande, rivolgendosi agli ambasciatori stranieri a Parigi.

Nel ricordare che i recenti attentati jihadisti nella capitale francese sono prima di tutto un insulto all’Islam, l’inquilino dell’Eliseo ha parlato della necessità di monitorare Internet.

“I terroristi – ha detto – utilizzano questa tecnologia per diffondere i loro messaggi, per reclutare aspiranti jihadisti, per fornire loro i mezzi di passare all’azione. Dobbiamo fare in modo che la Rete non diventi uno strumento per preparare e per compiere atti terroristici”.

Il presidente francese ha quindi evocato il Consiglio europeo che si terrà il 12 febbraio come la sede in cui discutere di misure comuni contro la minaccia jihadista.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Terrorismo: arresti a Berlino di reclutatori dell'Isil