This content is not available in your region

Giulietto Chiesa arrestato a Tallin. Decreto espulsione come persona non grata

Access to the comments Commenti
Di Andrea Neri
Giulietto Chiesa arrestato a Tallin. Decreto espulsione come persona non grata

<p>Una grave violazione di ogni diritto, nazionale e internazionale. Così Giulietto Chiesa, giornalista ed ex-deputato europeo, <a href="http://giuliettochiesa.globalist.it/Detail_News_Display?ID=113549&typeb=0&GIULIETTO-CHIESA-PARLA-SUBITO-DOPO-L-ARRESTO" rel="external">ha commentato il suo arresto a Tallin</a>, in Estonia, dove avrebbe dovuto parlare a un convegno con un intervento sulla Russia. </p> <p>Chiesa ha passato 4 ore in carcere senza che gli fosse notificato un mandato di arresto. Oggi sarà esplulso dal Paese. Convocato d’urgenza l’ambasciatore estone alla Farnesina.</p> <p>Chiesa è stato per 20 anni corrispondente prima dall’Urss poi dalla Russia lavorando principalmente per L’Unità e per La Stampa. Il giornalista ha posizioni particolarmente critiche verso gli Stati Uniti, la Nato e l’Occidente rispetto all’attuale crisi in Ucraina. </p> <p>Dalle pagine del suo sito d’informazione condanna apertamente il modo in cui i mezzi di comunicazione occidentali si sono appiattiti sulla tesi che la Russia di Putin sia il nemico dell’Europa, descritta come una minaccia per la sicurezza e la pace internazionali.</p>