EventsEventi
Loader

Find Us

FlipboardLinkedin
Apple storeGoogle Play store
PUBBLICITÀ

Vuole accedere a suicidio assistito, Tribunale dispone verifiche

Su patologia e consapevolezza. Coinvolta Ass.Coscioni a Trieste
Su patologia e consapevolezza. Coinvolta Ass.Coscioni a Trieste
Diritti d'autore 
Di ANSA
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.com per un periodo limitato.

(ANSA) - TRIESTE, 06 LUG - Il Tribunale di Trieste ha stabilito che l'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina accerti se una donna - che ha chiesto di accedere al suicidio medicalmente assistito - "sia affetta da patologia irreversibile, fonte di sofferenze fisiche o psichiche ritenute dalla stessa intollerabili" e se "sia pienamente capace di prendere decisioni libere e consapevoli", disponendo che "sia mantenuta in vita da trattamenti di sostegno vitale". La donna, affetta da sclerosi multipla, aveva presentato ricorso d'urgenza nei confronti di Asugi nel maggio scorso. Del caso si occupa l'Associazione Luca Coscioni. (ANSA).

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Spagna riconosce lo Stato di Palestina, le reazioni a Madrid

Arrestato in Italia il boss della mafia turca Baris Boyun accusato di terrorismo

Elezioni europee: come si svolgerà il dibattito in Eurovisione tra i candidati principali