This content is not available in your region

Taag: la compagnia aerea dell'Angola riparte con un nuovo CEO e nuove alleanze

Di Chris Burns  & Dinamene Cruz
Taag: la compagnia aerea dell'Angola riparte con un nuovo CEO e nuove alleanze
Diritti d'autore  euronews   -  

 La compagnia aerea nazionale dell'Angola, Taag, è un'azienda con oltre 70 anni di storia nel settore dell'aviazione. Come molti vettori, Taag sta attraversando una fase di trasformazione per affrontare le sfide del tempo. Con un nuovo team di gestione, una nuova partnership con Iberia Airlines, nuove destinazioni all'orizzonte e il fermo impegno a fare di Luanda un hub cargo globale. Le prospettive per i Taag sembrano molto promettenti.

La testimonianza dei viaggiatori

Siamo su un volo nazionale Taag dalla capitale Luanda alla provincia agricola e mineraria settentrionale di Uige. Si tratta di una delle 14 destinazioni della compagnia aerea all'interno dell'Angola, ma ci sono anche una dozzina di destinazioni internazionali, e non solo...

I passeggeri notano la differenza di servizio  con la nuova Taag ( Transportes aéreos angolanos).

Un commerciante di diamanti, Antonio Oliveira,  si sta recando a una riunione a Uige e apprezza il fatto di non dover più guidare per più di quattro ore per arrivarci.

La pianificazione aziendale

'Da Luanda a Uige  - spiega - sono solo 45 minuti di volo. Penso che sia meglio perché le persone possono fare le cose molto velocemente. Anche il servizio sta migliorando visibilmente. Tutti possono vedere che Taag sta facendo progressi. Anche i servizi, i prezzi. Penso che stiano seguendo la strada giusta'.

Una recensione che farà sicuramente piacere al ceo Eduardo Fairen, un manager con decenni di esperienza nella gestione di compagnie aeree in America Latina e in Spagna che sta trasformando taag con un nuovo team: 

'Ho avuto la fantastica opportunità di lanciare compagnie aeree di successo e di rinnovare quelle più vecchie - racconta - e ho avuto anche l'opportunità di collaborare con fantastici membri del team che ci hanno aiutato a raggiungere questi obiettivi. Tutti noi siamo allineati con  un obiettivo che è molto semplice. Vogliamo giocarci la partita'.

La partnership

Con questa finalità è nata la collaborazione con Iberia in un accordo di code-sharing. Ora che Taag è di nuovo pienamente certificata dalle autorità di regolamentazione europee, l'alleanza con il vettore spagnolo è una spinta importante per la compagnia che vuole  spiegare le sue ali in tutto il mondo.

Iberiaha fatto un ottimo affare perché in effetti l'Angola,Taag , hanno bisogno di emergere e di presentarsi per la prima volta sulla scena internazionale. Taag , si collegherà all'hub di Madrid, connettendosi al mondo.

John Strickland, Direttore di JLS Consulting aggiunge: 'Il collegamento con Iberia consente di accedere non solo a un numero maggiore di destinazioni in Europa, ma anche in Nord e Sud America. Non ci sono costi enormi, ma c'è una maggiore esposizione per entrambe le compagnie aeree. Migliorerà davvero l'accesso sia per gli affari, il commercio e il turismo, sia per i cittadini, molti dei quali vivono in Europa e vogliono tornare a casa'.

Il futuro

Nel frattempo, l'Angola sta costruendo un importante hub in Africa, con un nuovo aeroporto nella capitale Luanda che aprirà alla fine del prossimo anno. L'aeroporto Antonio Agostinho Neto, intitolato al primo presidente del Paese, è stato costruito per gestire 15 milioni di passeggeri all'anno.

'Nell'area dell'Africa occidentale - dice ancora Farein - questo sarà probabilmente l'unico hub operativo, perché l'hub più vicino potrebbe essere Dakar o Casablanca. Per quanto riguarda il Sud, Jo'burg si trova nella parte meridionale, a 4 ore di distanza da qui'.

Ecco il motivo per cui Taag sta già aggiungendo voli per ampliare il suo raggio d'azione. Più voli per Mozambico, Namibia e Brasile, oltre che per Cabinda in Angola, per soddisfare la domanda del mercato. E all'orizzonte c'è anche una rapida evoluzione: la privatizzazione diTaag entro il 2025, che potrebbe essere utile per raccogliere il capitale necessario per la sua espansione.

Per John Strickland, consulente di compagnie aeree, la chiave di volta è la fiducia degli investitori: 'L'azienda ha una buona opportunità di crescita per il futuro e, a condizione che gli investitori abbiano la certezza che l'azienda sia gestita in modo commerciale, potrebbe essere in grado di attrarre fondi adeguati per questo piano di privatizzazione'.

Concludendo, con la nuova partnership che porteràTaag ad avere una portata più ampia, una delle compagnie aeree nazionali più storiche dell'Africa scommette su una strategia ambiziosa.