ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Addio cambio d'orario?

Lettura in corso:

Addio cambio d'orario?

Addio cambio d'orario?
Dimensioni di testo Aa Aa

È arrivato di nuovo il momento dell'anno in cui bisogna cambiare l'orologio. Ma per molti Europei questa potrebbe essere l'ultima volta. Lunedì gli stati membri hanno iniziato delle discussioni per valutare se e quando metter fine al cambio d'orario, a seguito della proposta della Commissione europea - partita da sondaggio a cui hanno risposto milioni di persone. L'esecutivo europeo sostiene inoltre che questa pratica non aiuti molti il risparmio energetico.

"Oggi i risparmi energetici dovuti ai cambio d'orario sono minimi e in calo. Le stime variano, ma studi recenti mostrano che sono compresi tra lo 0,1 e lo 0,2 percento del consumo annuale di elettricità", ha reso noto Violeta Bulc, Commissario europeo per i trasporti.

Alcuni paesi, come l'Estonia, sono a favore della proposta ma non c'è accordo sul fatto di mantenere l'ora legale o solare, spiega Kadri Simson, ministro dell'economia e delle infrastrutture.

"Abbiamo raggiunto il consenso sul fatto che dovremmo smettere di cambiare l'orario due volte all'anno. Una parte di noi vorrebbe mantenere il Paese nel fuso orario attuale e l'altra parte vorrebbe il passaggio all'ora legale. Prevedo un acceso dibattito in Estonia".

Il Lussemburgo spinge per un sistema armonizzato, per evitare effetti "catastrofici" dovuti a fusi orari diversi nei paesi vicini.

"Ad esempio - spiega François Baush, ministro dei trasporti del Lussemburgo- ogni giorno dai paesi limitrofi come il Belgio, la Germania e la Francia arrivano 200.000 pendolari per lavorare in Lussemburgo. Quindi diciamo di sì a una posizione comune e a un quadro comune per l'Europa".

La commissione europea vorrebbe che gli Stati membri decidessero entro aprile 2019 quale fuso orario desiderano mantenere modo permanente.