Rio 2016, smantellata rete criminale che vendeva biglietti falsi

Rio 2016, smantellata rete criminale che vendeva biglietti falsi
Di Euronews
Condividi questo articoloCommenti
Condividi questo articoloClose Button
Copia e incolla il codice embed del video qui sotto:Copy to clipboardCopied

La polizia di Rio de Janeiro smantella un’organizzazione che avrebbe venduto fino a 1.

PUBBLICITÀ

La polizia di Rio de Janeiro smantella un’organizzazione che avrebbe venduto fino a 1.000 biglietti falsi per le competizioni dei Giochi Olimpici.

La rete criminale era gestita attraverso la compagnia THG Sports che faceva capo a Kevin James Mallon e Barbara Carnieri. Il Presidente della stessa società era stato arrestato nel 2014 per la vendita di biglietti falsi per la Coppa del Mondo in Brasile.

“Erano biglietti disponibili sul sito web della compagnia quindi riteniamo che siano stati venduti tutti. Li abbiamo trovati già preparati in buste affrancate, pronti per essere spediti agli acquirenti” ha spiegato il capo della polizia di Rio de Janeiro.

Nell’ambito della stessa inchiesta sono state fermate una decina di persone accusate di rivendere biglietti d’ingresso acquistati clonando carte di credito. Parte dei biglietti venduti erano validi per assistere alla cerimonia d’inaugurazione delle Olimpiadi. Prezzo unitario: l’equivalente di 1.250 euro circa.

Condividi questo articoloCommenti

Notizie correlate

Capodanno: i festeggiamenti in America

Schianto del volo Rio-Parigi del 2009: assolte Airbus ed Air France

Apre a Rio de Janeiro un museo per ricordare le vittime dell'Olocausto