ULTIM'ORA

Il successo di una piccola impresa irlandese grazie al microcredito europeo

Il successo di una piccola impresa irlandese grazie al microcredito europeo
Euronews logo
Dimensioni di testo Aa Aa

Terzo Paese, dopo Grecia e Portogallo, ad aver ricevuto aiuti finanziari internazionali, l’Irlanda cerca di sfuggire quest’anno alla recessione. Per le piccole e medie imprese irlandesi uno dei problemi più grandi è riuscire a ottenere dei finanziamenti. Abbiamo incontrato un imprenditore che è riuscito a far fronte alla mancanza di credito.

Per Darren Grant l’avventura inizia nel 2008. Dirigente di un’importante azienda informatica, Darren decide di lasciare tutto e aprire un piccolo supermercato biologico nella via principale del quartiere Blackrock, a Dublino.

Nonostante l’arrivo della recessione, Darren crede nel suo progetto. Pur investendo tutti i suoi risparmi, gli mancano ancora fondi per l’arredamento del negozio, per il primo rifornimento e i primi stipendi dei dipendenti. Darren comincia allora ad interessarsi al microcredito europeo, finanziamenti non superiori ai 25.000 euro concessi a futuri imprenditori o a micro-imprese fino a 10 dipendenti. Finanziamenti ottenuti grazie a intermediari finanziari del Fondo europeo per gli investimenti.

Darren Grant racconta:“Sono andato su Google e ho digitato fondi europei per le piccole imprese, ho trovato un sito e da lì cliccando ho scoperto i fondi europei per le imprese. Da lì sono arrivato al sito per il microcredito alle imprese irlandesi. Così ho fatto richiesta per 25.000 euro, per avviare l’impresa”.

Oggi Darren da lavoro a 8 persone, di cui 4 a tempo pieno. I dipendenti lavorano in negozio, ma anche al mantentimento del sito per la vendita on-line. Un vero successo: 800 mila euro, il volume d’ affari dello scorso anno. E numerosi premi, come quello di migliore sito per una piccola e media impresa irlandese vinto nel 2010 e nel 2011.

Darren Grant spiega:“Il sito è stato l’investimento migliore. Il ritorno che abbiamo avuto è stato, di circa, 25 volte la somma investita. E’ fantastico. Ha avuto moltissimi riconoscimenti. E gareggiavamo- come piccola startup aiutata dal microcredito-contro multinazionali del settore. Siamo diventati leader tra i siti web”.

Il sito propone 2000 prodotti biologici, che presto diventeranno 3000. Darren ha registrato il marchio all’Unione europea e conta d’inaugurare quest’anno i primi punti vendita in Inghilterra.

Darren Grant: “La chiave del successo è assicurarsi dei finanziamenti per l’espansione, mantenere il nostro sito dinamico e innovativo e espandere il mercato dei nostri prodotti a tutta l’Europa”.

Euronews non è più disponibile su Internet Explorer. Questo browser non è aggiornato da parte di Microsoft e non supporta le ultime novità. Ti suggeriamo di usare un altro browser come Edge, Safari, Google Chrome o Mozilla Firefox.