Putin: "Scambio di prigionieri possibile, lancio di missili pure"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Vladimir Putin
Vladimir Putin   -   Diritti d'autore  Sergei Bobylev/Sputnik

Una stella del basket statunitense in cambio di un trafficante d'armi russo: dopo lo scambio di Brittney Griner con Viktor Bout, avvenuto all'aeroporto di Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti, Vladimir Putin ha ventilato la possibilità di continuare i negoziati per lo scambio di altri prigionieri tra Stati Uniti e Russia in futuro.

"Sono possibili altri scambi? Sì, tutto è possibile - ha dichiarato Putin - Questo è il risultato dei negoziati e della ricerca di compromessi. In questo caso, i compromessi sono stati trovati e non ci rifiutiamo di continuare questo lavoro in futuro".

Ma se questo passaggio di Putin alludeva alla cooperazione, sul resto il presidente russo ha lanciato un messaggio meno conciliante a Washington sulla guerra in Ucraina: "Se il sistema di allarme per gli attacchi missilistici riceve un segnale, centinaia di nostri missili sono pronti ad essere lanciati. È impossibile fermarli. Ed è comunque una risposta. Questo significa che la caduta di missili nemici sul territorio della Federazione Russa è inevitabile. Cadranno in ogni caso. Ma il nemico sarà spazzato via. Perché è impossibile intercettare centinaia di missili. E questo, ovviamente, è un serio deterrente".

Putin ha parlato in conferenza stampa dopo una riunione dei Paesi eurasiatici partner durante la quale ha accusato le "élite occidentali" di voler fomentare il caos e aggravare le tensioni globali per motivi ideologici.