This content is not available in your region

La sinistra europea riparte da Berlino. Löfven nuovo presidente del PSE

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Il nuovo presidente del Partito socialista europeo Stefan Löfven
Il nuovo presidente del Partito socialista europeo Stefan Löfven   -   Diritti d'autore  Carsten Koall/(c) Copyright 2022, dpa (www.dpa.de). Alle Rechte vorbehalten   -  

La sinistra europea cerca un nuovo slancio a Berlino, dove si sta tenendo il congresso dei socialisti. A sostituire il presidente uscrente Sergey Stanishev, alla guida del partito transeuropeo per undici anni, sarà il socialdemocratico svedese Stefan Löfven, unico candidato a succedergli. La sicurezza internazionale, la minaccia climatica, le crescenti disuguaglianze e la minaccia alla democrazia sono alcune delle principali sfide da affrontare, ma con antidoti diversi dall'estremismo crescente in alcuni Paesi europei come l'Italia e la Svezia, ha fatto intendere Löfven.

"La strada giusta da seguire non è l'estremismo, ma la politica concreta, e la politica concreta è anche quella che ci vede uniti: è quando siamo divisi che siamo più deboli e questo è esattamente ciò che vuole l'estrema destra" ha dichiarato Löfven.

Molti i temi in discussione durante la convention (dalla protezione sociale dei lavoratori europei all'inevitabile conflitto in Ucraina), ma per il presidente uscente Stanishev la cosa certa è che "l'era dell'austerità in Europa è finita".

Presenti al congresso il primo ministro spagnolo Pedro Sánchez, quello tedesco Olaf Scholz, la prima ministra finlandese Sanna Marin e la svedese Magdalena Andersson. Il Segretario del Partito Democratico Enrico Letta interverrà a un dibatitto sui risultati e le sfide dell'Europa insieme alla commissaria europea agli Affari interni Ylva Johansson e all'Alto Rappresentante dell'Ue per la Politica estera e la Sicurezza comune Josep Borrell.