Bulgaria, Borisov pronto al valzer delle alleanze postelettorali

Access to the comments Commenti
Di Euronews
AP Photo
AP Photo   -   Diritti d'autore  Valentina Petrova/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

L'ex primo ministro bulgaro Boyko Borisov, il cui partito di centro-destra Cittadini per lo Sviluppo europeo della Bulgaria (GERB) è risultato vincitore delle elezioni parlamentari, ha invitato i suoi avversari politici a discutere della formazione del nuovo governo.

I risultati delle urne hanno mostrato un chiaro successo col 25,4% delle preferenze, non abbastanza però per governare in autonomia.

"Qual è la cosa più importante al momento in Bulgaria? - dice Boyko Borisov, leader di GERB - possiamo classificare i problemi.

Prima di tutto, il più importante, anche a livello mondiale, è chi sostiene Putin e chi è contro di lui, chi è dalla parte dell'Ucraina e chi no.

Valentina Petrova/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.
AP PhotoValentina Petrova/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.

Durante le elezioni, si è discusso a lungo dei valori euro-atlantici: questo dovrebbe essere il primo argomento su cui i partiti eletti dovrebbero dichiarare le loro posizioni".

Altri sei partiti hanno superato la soglia di sostegno necessaria per entrare nell'Assemblea nazionale, che conta 240 seggi.

Borisov ha guidato tre governi tra il 2009 e l'inizio del 2021: la sua reputazione non è però ai massimi indici di gradimento, dopo le accuse di corruzione, i legami con gli oligarchi e la soppressione della libertà dei media.

Parlando ai giornalisti presso la sede del suo partito, ha dichiarato di non voler essere né primo ministro, né ministro, né membro del parlamento.