This content is not available in your region

Ucraina: lanciata l'offensiva russa nel Donbass, attacco su più fronti

Access to the comments Commenti
Di Euronews
Attacco a est dell'Ucraina
Attacco a est dell'Ucraina   -   Diritti d'autore  Felipe Dana/Copyright 2022 The Associated Press. All rights reserved.   -  

Le truppe russe hanno lanciato l'offensiva nell'Ucraina orientale: un attacco che si sviluppa su più fronti e che - secondo il presidente Volodymyr Zelensky - è stato preparato da tempo. 

Nel suo discorso notturno Zelensky ha ribadito che la resa non è un opzione: "Possiamo già affermare che le truppe russe hanno iniziato la battaglia per il Donbas. Una parte significativa dell'intero esercito russo è ora concentrata su questa offensiva. Non importa quante truppe russe saranno imnpiegate e dislocate lì, noi combatteremo. Ci difenderemo e lo faremo ogni giorno. Non rinunceremo a nulla di ucraino. E non abbiamo bisogno di nulla di straniero".

L'Ucraina considera che la "seconda fase della guerra è iniziata".

Tuttavia, i bombardamenti non si sono mai fermati e sono diventati addirittura più intensi nella città nord-orientale di Charkiv

Missili da crociera sono stati lanciati dal Mar Caspio anche sulla città di Leopoli, ha detto il governatore regionale Maksym Kozitsky, uccidendo diverse persone.

A Mariupol i combattimenti si sono intensificati lunedì con pesanti bombardamenti sull'acciaieria Azovstal, dove molti civili e la maggior parte delle rimanenti forze ucraine si sono rifugiati. 

Tuttavia, il portavoce del Pentagono John Kirby ha confermato che la città sta resistendo: "Mariupol, come avete visto tutti, resiste. Gli ucraini stanno ancora resistendo. La città non è caduta, ma i russi continuano a martellarla dall'aria e con il fuoco a lunga gittata. Possiamo vedere che i russi stanno facendo quello che noi chiamiamo 'shaping'. Stanno cercando di creare le condizioni per manovre di terra più aggressive, più evidenti e più estese nel Donbass".

Gli Stati Uniti hanno già inviato all'Ucraina un nuovo pacchetto di aiuti che comprende attrezzature militari e hanno annunciato che il presidente Joe Biden non ha intenzione di visitare Kiev per il momento, nonostante le insistenze della controparte ucraina.

Mentre si sta ancora indagando sui crimini di guerra, il presidente russo Vladimir Putin ha decorato la 64esima brigata di fucilieri, che l'Ucraina ha accusato di aver partecipato ai massacri di civili commessi a Bucha.