Zaki: da Brescia a Roma a piedi per chiedere cittadinanza

Access to the comments Commenti
Di ANSA
Iniziativa di Station to Station, 'Camminerò per Patrick'
Iniziativa di Station to Station, 'Camminerò per Patrick'

<p>(<span class="caps">ANSA</span>) – <span class="caps">BOLOGNA</span>, 17 <span class="caps">SET</span> – Un milione e 500mila passi in un<br /> mese, partendo dalla provincia di Brescia e arrivando a Roma,<br /> per chiedere al Governo di accelerare le procedure per l’iter<br /> per riconoscere la cittadinanza italiana a Patrick Zaki, il<br /> ricercatore e attivista egiziano dell’Universita di Bologna in<br /> carcere in Egitto da oltre un anno e mezzo. È l’iniziativa<br /> ‘Walking for Patrick’ che intraprenderà Marino Edoardo<br /> Antonelli, un cittadino che fa parte della community Station to<br /> Station che ha promosso la petizione per chiedere il<br /> conferimento della cittadinanza allo studente egiziano. Partenza lunedì dalla sua abitazione di Rezzato, in provincia<br /> di Brescia, e da lì Antonelli camminerà per 880 chilometri<br /> indossando la maglietta con il QRcode della petizione. Dalle<br /> colline del Garda alla via degli Dei, passando per Bologna<br /> (25/26 settembre), Firenze (29/30 settembre) e sulla via di<br /> Francesco verso la marcia della Pace di Assisi (10 ottobre).<br /> Il suo arrivo a Roma è previsto il 20 ottobre. All’arrivo nella Capitale, i ragazzi che aderiscono alla<br /> community organizzeranno un flash mob. Sui social si potrà<br /> seguire il cammino di Antonelli. “Se tu non puoi camminare,<br /> Patrick – spiega in una nota – voglio farlo io per te almeno<br /> finché non ti sarà nuovamente permesso e allora chissà che non<br /> potremo farlo insieme, camminando nella stessa direzione”.<br /> (<span class="caps">ANSA</span>).</p>

euronews pubblica le notizie d'ansa ma non interviene sui contenuti degli articoli messi in rete. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.