ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Seul portavoce di Kim: "Chiude il sito della bomba H"

Lettura in corso:

Seul portavoce di Kim: "Chiude il sito della bomba H"

Dimensioni di testo Aa Aa

Fiducia incondizionata, fino a prova contraria
A Seul continuano ad avere fiducia incondizionata nel leader nordcoreano Kim Jong-un, che nel suo storico incontro di venerdì scorso con il Presidente della Corea del Sud Moon Jae-in, ha promesso la totale denuclearizzazione del suo paese.

Korea Summit Press Pool/Pool via Reuters
KIm e Moon stanno forse controllando la mappa dei siti nucleari? Korea Summit Press Pool/Pool via Reuters

Detto fatto: l'ufficio presidenziale sudcoreano, domenica, ha comunicato che il sito di test nucleari di Punggye-ri chiuderà a maggio, con una cerimonia pubblica aperta a esperti e giornalisti della Corea del Sud e degli Stati Uniti.

Il sito della bomba H

Il sito nucleare di Punggye-ri, situato nel nord-est della Corea del Nord, è attivo dal 2006, quando il leader di Pyongyang erano ancora Kim Jong-il, il padre di Kim. e da allora sono stati sei gli esperimenti nucleari effettuati con la bomba H (all'idrogeno), l'ultimo dei quali il 3 settembre 2017, che scatenò un terremoto di magnitudo 6.3, che provocò il parziale crollo della vicina montagna e dello stesso sito.

Dopo le promesse, dunque, si passa ai fatti.
Anche se è tantomeno curioso che ad annunciare la chiusura del sito nucleare sia Seul e non Pyongyang.

I test nucleari nordcoreani fino ad oggi

9 ottobre 2006

Arriva la notizia del primo esperimento nucleare nordocoreano. A Bruxelles, il Segretario generale dell’Alleanza Atlantica Jaap de Hoop Scheffer dichiara: “Non posso che esprimere condanna e considerare inaccettabile quanto è successo. Il Gruppo dei 6 deve tornare a riunirsi per frenare la proliferazione nucleare in Corea del Nord, non c‘è altra strada”.

25 maggio 2009

Pyongyang conferma di aver detonato un secondo ordigno nucleare, sostenendo di aver portato la potenza del proprio arsenale ad un nuovo livello. Secondo l’agenzia di stato nordcoreana, l’esplosione sotterranea è parte di una serie di misure messe in campo per rafforzare la deterrenza nucleare del paese.

12 febbraio 2013

Pyongyang conferma l’esplosione di un ordigno miniaturizzato di potenza maggiore che nei test precedenti. Il Segretario Generale delle Nazioni Unite Ban Ki-Moon definisce “deplorevole” questo “terzo esperimento nucleare”.

6 gennaio 2016

La Corea del Nord sostiene di aver effettuato il primo test riuscito di un dispositivo nucleare a idrogeno miniaturizzato. Per Pyongyang si tratta di un grosso passo in avanti nel suo programma nucleare. L’annuncio da parte della tv di stato segue una scossa di magnitudo 5.1 nel sito di Punggye-ri, nel nord del paese.

9 settembre 2016

Pyongyang conferma un test nucleare (il quinto, secondo gli esperti) che per la tv di stato ha è stato condotto in risposta alle sanzioni internazionali contro il paese.

3 settembre 2017

Pyongyang dichiara di aver testato con successo una bomba all’idrogeno avanzata, causando un’escalation nelle tensioni con gli Stati Uniti. La mossa attira condanne a 360 gradi. Washington, in particolare, avverte che qualunque minaccia nordcoreana all’America o ai suoi alleati provocherà una “risposta militare massiccia,” mentre la Corea del Sud rafforza le sue difese e lancia una serie di esercitazioni militari.

SULLA COREA DEL NORD, LEGGI ANCHE:

1) http://it.euronews.com/2017/09/04/i-test-nucleari-della-corea-del-nord

2) http://it.euronews.com/2016/01/06/abbiamo-la-bomba-h-la-corea-del-nord-annuncia-il-successo-del-suo-primo-test