ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pyeongchang 2018, giorno 6: un record norvegese e due medaglie per l'Italia

Il nostro consueto riassunto giornaliero di come sono andate le gare in Corea del Sud

Lettura in corso:

Pyeongchang 2018, giorno 6: un record norvegese e due medaglie per l'Italia

© Copyright :
REUTERS/Eric Gaillard
Dimensioni di testo Aa Aa

L'oro non ha età. Fa festa la Norvegia con una doppietta nella discesa libera sulla pista del Jongseon Alpine Centre: la medaglia più preziosa è andata al 35 enne Aksel Svindal mentre l'argento l'ha conquistato il connazionale Kjetil Jansrud. Terzo lo svizzero Beat Feuz. 

Svindal, che nella nativa Norvegia è una vera e propria celebrità sportiva, è diventato l'atleta più vecchio ad aver mai vinto un oro olimpico ma anche il primo norvegese a dominare in questa specialità alle Olimpiadi. 

Niente soddisfazioni per l'Italia in questa gara: gli azzurri restano ai piedi del podio con il quarto posto di Dominik Paris, sesto Peter Fill. Male Christof Innerhofer, parecchio indietro in classifica, con quasi due secondi di ritardo da Svindal. 

Le medaglie azzurre

L'Italia è salita sul podio per la quarta volta a PyeongChang nello slalom gigante donne. Federica Brignone ha vinto la medaglia di bronzo, nella gara vinta dall'americana Mikaela Shiffrin.

 La consistenza della Shriffin nelle prove mattutine e pomeridiane della 22enne - seconda e quarta più veloce per un tempo combinato di 2'20'02''- le ha consentito di battere la norvegese Ragnhild Mowinckel e, appunto, Federica Brignone.

REUTERS/Eric Gaillard
Federica Brignone sul podio REUTERS/Eric Gaillard

La quinta medaglia azzurra ai Giochi è arrivata sul ghiaccio. Nicola Tumolero ha vinto il bronzo nei 10000 metri del pattinaggio di velocità. L'azzurro ha chiuso con il tempo di 12'54"32 al termine di una gara emozionante, vinta dal canadese Bloemen con il record olimpico di 12'39"77 davanti al 'olandese Bergsma. 

REUTERS/Lucy Nicholson
Nicola Tumolero REUTERS/Lucy Nicholson

Francia, Vaultier conserva il suo titolo olimpico

Il francese Pierre Vaultier si è confermato campione di snowboardcross (secondo oro consecutivo) battendo Jarryd Hughes, australiano, e Regino Hernandez che ha portato in Spagna la prima medaglia olimpica invernale da 26 anni a questa parte.

L'australiano Alex Pullin si è scontrato con la coppia statunitense formata da Nick Baumgartner e Mick Dierdorff, lasciando campo libero a Vaultier.

I nordcoreani conquistano i cuori del Sud

Il duo di pattinaggio Ryom Tae Ok e Kim Ju Sik, gli unici atleti provenienti dalla Corea del Nord a qualificarsi formalmente per i Giochi, hanno concluso giovedì la loro avventura olimpica in Corea del Sud conquistando i cuori del pubblico di casa anche se non sono riusciti ad arrivare sul podio pur essendo andati in finale. 

I due non sono mai stati in grado impensierie tedeschi, cinesi e canadesi, a medaglia, ma hanno animato la folla di casa e sono stati simbolo della distensione diplomatica tra i due Paesi che, a PyeongChang, passa dallo sport. Alla fine hanno terminato la gara 13esimi - dietro il duo italiano Marchei-Hotarek che si è piazzato al sesto posto. 

"Ero molto nervoso, ma una volta entrato in pista ho visto la nostra squadra di cheerleader nordcoreane  e il popolo sudcoreano si è unito al tifo" ha dichiarato Kim, 25 anni, alla televisione. "Ci hanno davvero applaudito e mi ha incoraggiato molto".

La coppia canadese formata da Meagan Duhamel e Eric Radford potrebbe aver disputato l'ultima Olimpiade.

Bonus

A MR T, ovvero il P.E Baracus dell'A-Team, piace il curling. Ora è ufficiale.

Galleria fotografica

Godetevi questi scatti - soprattutto quelli molto coreografici dello snowboard.

Winter Olympics 2018 - Thursday 15/02

Social media, gli highlights