ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Polonia, spot del governo: "Fate figli come conigli"

Polemiche sul messaggio, sui costi della campagna e sulle politiche familiari. Il governo ha tagliato i fondi alla fecondazione in vitro

Lettura in corso:

Polonia, spot del governo: "Fate figli come conigli"

Dimensioni di testo Aa Aa

“E in mezzo al prato c‘è una contadina/Curva sul tramonto sembra una bambina/Di cinquant’anni e di cinque figli/Venuti al mondo come conigli” cantava Francesco De Gregori.

Conigli, clessidre e auto: così l’Europa incentiva la natalità

Qausi 40 anni dopo, il governo polacco ha investito in uno spot quasi 3 milioni di zloty (oltre 700mila euro) per incoraggiare i propri concittadini a “fare figli come conigli”. Il breve video di 30 secondi mostra conigli che spuntano ovunque, tra lattuga e carote, mentre un loro simile dalle orecchie lunghe – voce narrante – rivela i segreti della fertilità: attività fisica, stile di vita sano, evitare lo stress. Gli animaletti circondano una coppia giovane e felice mentre si gode un romatico picnic.

La campagna è il tentativo del Ministero della Sanità polacco di affrontare il problema del calo del tasso di fertilità del paese, che è uno dei più bassi d’Europa. Eurostat indica che Polonia e Cipro sono fanalini di coda in Europa per quanto riguarda il tasso di fertilità: 1.32 figli per ogni donna nel 2015. Il video ha scatenato indignazione tra la popolazione, sulla stampa e sui social media. Il famoso illustratore polacco e fumettista politico, Andrzej Mleczko, ha deriso il video pubblicando un disegno che mostra un coniglio chiedere al proprietario di un chiosco ottocento preservativi.


Un meme popolare su Twitter, pubblicato da un utente anonimo, accusa il governo polacco di ritrarre i propri cittadini come animali che farebbero ogni cosa che viene detta loro senza un benché minimo spirito critico. Riprodursi come conigli, lavorare come mucche e votare come pecore.


Molti internatuti hanno accusato il video inappropriatezza e hanno denunciato una mancanza di trasparenza sul target demografico che il governo sta cercando di raggiungere con la campagna. “Famiglie con molti bambini? Single? Famiglie che cercano senza successo di averne?” (Iwona Wojna)


La maggioranza delle critiche ha riguardato il costo eccessivo dell’iniziativa. “Tre milioni di zloty spesi per la campagna sui conigli avrebbero potuto aiutare molte coppie a rimanere incinte attraverso la fecondazione in vitro. Questo il livello delle politiche familiari del partito al governo, il PiS (Legge e Giustizia)”.


Il governo conservatore polacco ha deciso di porre fine ai finanziamenti statali per la fecondazione in vitro ad appena due anni dopo l’introduzione nel Paese, sostenendo che era troppo costoso e che esistevano altre opzioni per trattare il problema della sterilità.