ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Hollywood contro Weinstein: lo scandalo si allarga


cinema

Hollywood contro Weinstein: lo scandalo si allarga

Gli inquirenti di New York e Londra indagano sulle accuse di abuso sessuale contro Harvey Weinstein. Si allunga, infatti, la lista delle star che puntano il diro contro il produttore di Hollywood, anche Jane Fonda ha rivelato di essere a conoscenza delle sue presunte molestie sessuali pur non essendone mai stata vittima.

“Mi vergogno di non aver detto nulla al momento giusto, quando ho saputo di Harvey circa un anno fa”, ha detto l’attrice che ha inoltre aggiunto: “Non pensate che questo sia un unico terribile incidente a Hollywood. Accade ovunque, negli uffici e nelle imprese di tutto il mondo, nel mondo della politica e del business, gli uomini si sentono in diritto di avere simili comportamenti, è un fenomeno epidemico che poi emerge quando si tratta di personaggi potenti come Harvey”.

“Questo uomo si trova alla punta di un iceberg molto particolare, non credo che si possa descrivere come un uomo dipendente dal sesso, è un predatore, una cosa diversa. Uno dei grossi problemi del nostro sistema è che ci sono tanti occhi ciechi. Credo che ci siano state probabilmente state circa un milione di opportunità mancate per far sì che quest’uomo fosse chiamato a rispondere del suo disgustoso comportamento”, aggiunge Emma Thompson.

Tra le prime a puntare il dito contro Harvey Weinstein c‘è stata Rose McGowan, famosa per la sua partecipazione alla serie “Streghe”, che sarebbe stata vittima di un’aggressione a sfondo sessuale da parte del produttore nel 1997.

“Grazie a Dio tutto è venuto fuori, è orribile. E grazie a Dio queste donne incredibili sono state abbastanza coraggiose da riuscire a guardare avanti, spero che questo faccia in modo che persone nella sua stessa posizione ci pensino due volte prima di abusare del proprio potere così orrendamente e questo potrebbe porre fine a questo tipo di abuso terribile”, ha spiegato Carey Mulligan.

Salti di carriera e opportunità in cambio di attenzioni sessuali: questo era il mondo in cui ruotavano Weinstein e le sue prede. Trump ha dichiarato di non esserne sorpreso. La cosa certa è che in tanti sapevano e hanno taciuto.

La nostra scelta

Prossimo Articolo
"Jane": una vita con gli scimpanzé

cinema

"Jane": una vita con gli scimpanzé