ULTIM'ORA

Brexit: non ci sono progressi sufficienti nei negoziati Ue-Regno Unito

Lo ha detto Donald Tusk a Theresa May in un incontro a Londra all'indomani del nuovo ciclo di negoziati sull'uscita del Regno Unito.

Lettura in corso:

Brexit: non ci sono progressi sufficienti nei negoziati Ue-Regno Unito

Dimensioni di testo Aa Aa

Non si può ancora passare alle discussioni sulle future relazioni fra Unione Europea e Regno Unito. Lo ribadisce il presidente del consiglio europeo Donald Tusk alla premier britannica Theresa May.

Tusk si è detto “cautamente ottimista” giudicando il discorso di May a Firenze “costruttivo e più realista”, in particolare per quanto riguarda il periodo di transizione di due anni dopo la Brexit.

“Questo dimostra che la filosofia della botte piena e la moglie ubriaca sta arrivando alla fine”, ha commentato Tusk. “Comunque non ci sono ancora progressi sufficienti, ma ci lavoreremo”.

L’incontro è avvenuto all’indomani del quarto ciclo di negoziati fra gli europei e Londra a Bruxelles. Il negoziatore dell’Unione Europea Michel Barnier ha ripetuto che le discussioni sul periodo di transizione potranno cominciare soltanto una volta trovato l’accordo sui diritti dei cittadini europei, i confini con l’Irlanda e i finanziamenti dovuti da Londra all’Unione Europea.