ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Francia: Macron "FN è una strada senza ritorno", Le Pen incassa l'appoggio del padre


Francia

Francia: Macron "FN è una strada senza ritorno", Le Pen incassa l'appoggio del padre

Riformare l’Unione europea e il mercato del lavoro. Nel suo ultimo grande comizio prima del voto, Emmanuel Macron detta l’agenda e alza i toni contro Marine Le Pen.

A meno di una settimana dal ballottaggio delle presidenziali francesi, il candidato centrista attacca il programma anti-europeo della destra e respinge la richiesta della sinistra radicale di ritirare la riforma del lavoro che porta il nome dell’ex ministro.

“Quella che viene indicata dalla candidata del Front National è una strada senza ritorno – dice Macron dalla Villette, a Parigi – Lasciare l’Unione europea e l’euro, svalutare la nostra moneta, chiudere le frontiere, abbandonare le alleanze e danneggiare la credibilità del Paese. Non ne usciremo indenni”.

Alle porte della capitale, l’avversaria raduna 20 mila militanti dell’estrema destra contro colui che viene definito il candidato del “sistema” e dell’alta finanza.

“Il signor Macron è il candidato uscente – attacca la Le Pen – Da dicembre, i francesi pensano di essersi liberati di Francois Hollande, il presidente tanto odiato, quel presidente che ha fatto fallire la Francia, il presidente che non ha mai presieduto. Il popolo francese lo ha visto uscire dalla porta e ora rientra dalla finestra”.

La leader del Front National incassa anche l’appoggio del padre Jean-Marie, espulso dal partito da lui fondato e rappresentante della destra xenofoba che dedica il Primo maggio alle celebrazioni per Giovanna d’Arco.