ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Doppia identità per un soldato tedesco, si era finto profugo siriano e progettava un attentato.


Germania

Doppia identità per un soldato tedesco, si era finto profugo siriano e progettava un attentato.

Si era costruito una doppia identità ingannando tutti. E progettava un attentato. Questo giovedì è stato arrestato ad Hammelburg vicino Francoforte un 28enne, sottotenente dell’esercito tedesco che, senza neppure parlare l’arabo, si era fatto passare per profugo siriano ottenendo dal gennaio del 2016 anche tutti i sussidi. Il caso imbarazza sia l’esercito e il centro per richiedenti asilo della Baviera che lo ha accolto.
“Pensiamo che si sia finto profugo di guerra siriano alla fine di dicembre 2015 usando un falso nome. Poi ha fatto richiesta di asilo con le autorità bavaresi prima di essere accolto in un centro” – ha detto Nadja Niesen, procuratore di Francoforte.

Inspiegabile come il soldato di nazionalità tedesca, di stanza a Illkirch in Francia nella brigata franco-tedesca, riuscisse ad allontarsi per indossare i panni di profugo in un campo in Germania, a Gießen, ad almeno tre ore di auto dalla base militare.
Con l’uomo è stato fermato anche un complice di 24 anni, in casa nascondeva dell’esplosivo; dai messaggi si evince che i due erano mossi da odio xenofobo, odio contro profughi e rifugiati, ma non avevano ancora definito un obiettivo preciso.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

USA

United Airlines: 10mila dollari ai passeggeri in overbooking