ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Dijsselbloem e il rebus greco: ecco la strategia per sedurre l'FMI

Accettare il taglio del debito che l’FMI chiede da tempo, in cambio di una su partecipazione al terzo piano d’aiuti ad Atene.

Lettura in corso:

Dijsselbloem e il rebus greco: ecco la strategia per sedurre l'FMI

Dimensioni di testo Aa Aa

Accettare il taglio del debito che l’FMI chiede da tempo, in cambio di una su partecipazione al terzo piano d’aiuti ad Atene. Al Parlamento Europeo, Jeroen Dijsselbloem garantisce personalmente che un accordo con i creditori internazionali sarà trovato a maggio e illustra la sua strategia per strappare l’agognato appoggio del Fondo Monetario Internazionale.

“Atene è pronta ad ulteriori riforme di pensioni e tassazione sui redditi, ciascuna pari all’1% del PIL – rassicura il Presidente dell’Eurogruppo -. Mi attendo quindi che ciò rassicuri le parti in causa sulla sostenibilità delle cifre e permetta al Fondo Monetario Internazionale di partecipare”.

L’intervento segue di due giorni la ripresa dei negoziati tra l’esecutivo di Alexis sipras e la delegazione dei creditori internazionali, incaricati di vagliare i progressi compiuti da Atene, nell’attuazione delle riforme, richieste per sbloccare la prossima tranche di aiuti, del terzo piano da 86 miliardi, approvato nel 2015.