ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Valls tradisce i socialisti francesi: "Alle presidenziali voterò Macron"


Francia

Valls tradisce i socialisti francesi: "Alle presidenziali voterò Macron"

Hot Topic Scopri di più su Elezioni presidenziali francesi 2017

Il socialista Manuel Valls tradisce il suo partito e in nome del “voto utile” annuncia che al primo turno delle presidenziali francesi voterà il centrista Emmanuel Macron. Ampiamente anticipato da indiscrezioni circolate con insistenza dalla serata di ieri, l’annuncio dell’ex primo ministro di François Hollande è arrivato durante un’intervista all’emittente televisiva BFMTV.

“L’interesse del Paese superiore a quello del Partito. Non voglio far correre rischi alla Francia”

“Penso che non si debba far correre alcun rischio al Paese – ha detto Valls -. Ed è per questo che voterò Macron. L’interesse superiore del Paese, della Francia, va ben al di là delle logiche di partito”.

A motivare la scelta di Valls, secondo il suo entourage, soprattutto i numeri di Benoit Hamon, il suo ex avversario che lo aveva battuto alle primarie socialiste. Al primo turno, secondo i sondaggi, Hamon otterrebbe il 12%, contro il 25% di Marine Le Pen e il 24% di Macron, che poi la batterebbe però agevolmente al secondo turno.

Effetto Valls sui socialisti francesi: accuse di “tradimento” e “colpo di grazia”

All’interno del suo partito e non solo, l’annuncio di Valls è da molti visto come un tradimento rispetto all’impegno che il 15 gennaio lo stesso Valls aveva assunto a “rispettare i risultati delle primarie socialiste”. Principale interrogativo che scuote i socialisti è però la sopravvivenza stessa del Partito. Sempre più spaccati dall’annuncio degli stessi Valls e Macron di voler concorrere alle presidenziali, i socialisti francesi sono ora alle prese con una sconfessione del loro candidato, Benoît Hamon, che induce molti a parlare delle dichiarazioni di Valls come di un “colpo di grazia”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Regno Unito

Le incertezze della Brexit e il salvagente della doppia nazionalità