ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Parità tra uomini e donne sul lavoro in Europa: esiste?

Uomini e donne sul lavoro in Europa ovvero ancora troppe differenze.

Lettura in corso:

Parità tra uomini e donne sul lavoro in Europa: esiste?

Dimensioni di testo Aa Aa

Uomini e donne sul lavoro in Europa ovvero ancora troppe differenze. Lo rivela uno studio Eurostat che ha preso in esami i dati del 2014. Nel 2006 a livello comunitario è stata emanata un’importante direttiva per assicurare l’applicazione del principio di parità di trattamento tra uomo e donna in materia di retribuzione,accesso al lavoro, condizioni di lavoro, accesso alla formazione professionale e la previdenza sociale. Nella realtà le cose stanno diversamente, a partire dalla mancata equiparazione dei salari.

La differenza di salario

La minore differenza salariale fra uomini e donne manager in Europa si registra in Romania che è Stato del Vecchio Continente. La Romania registra uno scarto del 5% fra gli stipendi di uomini e donne che occupano posizioni manageriali, un piccolo scarto rispetto alla media europea che è del 23,4%. Seguono Slovenia (12,4%), Belgio (13,6%) e Bulgaria (15%). Dall’altro lato della classifica ci sono invece Ungheria (33,7%), Italia (33,5%) e Repubblica ceca (29,7%).

Donne manager in Europa: quante?

Il 65% delle posizioni manageriali nell’Unione Europea sono occupate da uomini: 4,7 milioni contro 2,6 milioni.In base ai dati 2014 relativi alle imprese con 10 o più dipendenti, la Lettonia è l’unico Paese in cui il numero di donne manager (53%) supera quello degli uomini. Sotto ci sono Bulgaria e Polonia (entrambe 44%). Fanalino di coda con il minor numero di donne in posizioni di vertice per Germania, Italia e Cipro (22%)

Donne e politica, ancora poche le poltone rosa

In nessun paese c‘è la parità tra uomini e donne per quanto riguarda le presenze rosa in parlamento.

Islanda, Svezia e Finlandia sono i Paesi che si avvicinano di più all’obiettivo, con oltre il 40% dei seggi parlamentari rosa.

L’Ungheria è il peggiore tra i paesi esaminati, con il 90 % dei seggi occupati da uomini.

Premier donna Europa

Sono solo tre le donne che siedono come capo del governo nell’Unione europea: la tedesca Angela Merkel, Theresa May nel Regno Unito e Beata Szydło in Polonia.