ULTIM'ORA

Migliaia di romeni, per l’ottavo giorno consecutivo, sono scesi nuovamente in piazza a Bucarest per chiedere le dimissioni del governo e nuove elezioni.

I manifestanti stanno sperimentando diverse forme di protesta, compresa una danza collettiva – inscenata anche per combattere il freddo – per chiedere le dimissioni del governo social democratico.

La mobilitazione è scaturita dopo un decreto d’urgenza del governo, ora abrogato, che avrebbe permesso a una serie di politici di sfuggire alla giustizia introducendo una sorta di ‘franchigia’ di 44mila euro sotto la quale non sarebbe scattato il processo per corruzione.

Domenica scorsa, oltre 500mila persone sono scese in piazza. È stata la più grande protesta dalla caduta del regime di Nicolae Ceaușescu.

Altri No Comment