ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Scontri anti-Trump a Washington, oltre duecento arresti


USA

Scontri anti-Trump a Washington, oltre duecento arresti

Donald Trump ha giurato in una Washington prevedibilmente segnata da disordini.

Alla Casa Bianca era in corso il passaggio di consegne tra Obama e il suo successore, quando gruppi di persone, vestite di nero e armate di mazze, hanno dato vita a scontri con la Polizia.

Presa di mira una filiale della Bank of America, mentre tra la folla, i sassi e i lacrimogeni lanciati dalle forze dell’ordine, un cartello riportava la matrice della protesta: “I razzisti devono tornare ad aver paura”, parodia dello slogan usato da Trump in campagna elettorale.

“In tutta la città abbiamo visto centinaia e centinaia di manifestanti che hanno rispettato le nostre leggi e che hanno reso le loro voci udibili attraverso atti non violenti di protesta”.

In totale, sono stati 217 i manifestanti arrestati.

Le rimostranze messe in campo dai vari gruppi di protesta erano state sin qui pacifiche.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

mondo

Brooklyn, "El Chapo" Guzman si dichiara non colpevole