ULTIM'ORA

Mosca e Ankara concordano: Fethullah Gulen dietro omicidio Karlov

Gli investigatori russi sono arrivati ad Ankara per affiancare i colleghi turchi nelle indagini sull’uccisione dell’ambasciatore russo in Turchia Andrei Karlov.

Lettura in corso:

Mosca e Ankara concordano: Fethullah Gulen dietro omicidio Karlov

Dimensioni di testo Aa Aa

Gli investigatori russi sono arrivati ad Ankara per affiancare i colleghi turchi nelle indagini sull’uccisione dell’ambasciatore russo in Turchia Andrei Karlov.

Mosca e Ankara hanno informato il Segretario di Stato americano John Kerry che dietro all’omicidio avvenuto al centro per l’arte contemporanea ci sarebbe la longa manus di Fethullah Gulen, il predicatore esiliato negli Stati Uniti che il Presidente Recep Tayyip Erdogan ha già accusato d’essere la mente del fallito golpe dello scorso 15 luglio.

Una condanna scritta prima che finiscano le indagini e che è solo fumo negli occhi secondo il portavoce di Gulen Alp Aslandogan: “È il tentativo disperato del governo turco di distogliere l’attenzione dalle palesi falle nel sistema di sicurezza messe in evidenza dall’incidente. Evidentemente viste le relazioni tra Russia e Turchia e nel contesto della crisi in Siria, ci sarebbero dovute essere misure di sicurezza ferree. Cercano soltanto di distrarre il pubblico dal flop del sistema di sicurezza” ha dichiarato.

Ad uccidere Karlov con 9 colpi di pistola sparati a bruciapelo è stato Mevlüt Mert Altıntaş, agente di polizia di 22 anni non sottoposto ai controlli grazie al tesserino identificativo, e presente all’evento nonostante non fosse in servizio. La polizia turca ha arrestato 7 persone nella località di Soke, provincia di Aydin, tra cui il padre, la madre e la sorella dell’uomo, ucciso dalle forze dell’ordine sul luogo dell’attacco.