ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Mosul, anche agenti di polizia per l'offensiva finale contro l'Isil


Iraq

Mosul, anche agenti di polizia per l'offensiva finale contro l'Isil

Hot Topic Scopri di più su Mossul

Diverse migliaia di agenti della polizia federale irachena si stanno unendo alle forze armate impegnate nell’offensiva finale su Mosul, ancora in mano ai miliziani dell’Isil.

Finora gli iracheni, sostenuti dall’aviazione Usa, hanno ripreso un quarto della città, ma il primo ministro promette di chiudere la partita.

“Ai cittadini di Mosul dico: stiamo venendo a liberarvi, è solo questione di tempo. E il tempo è dalla nostra parte, elimineremo l’Isil, per loro non c‘è posto tra di noi. Vi chiedo di accogliere le forze irachene, come hanno fatto i cittadini delle altre zone liberate”.

E mentre non si ferma l’esodo dei civili dalle zone di combattimento, nei quartieri liberati di Mosul cominciano a tornare i primi profughi, che avevano abbandonato le abitazioni circa un mese fa.

Infine, fonti della sicurezza irachena confermano la distruzione dell’ultimo dei cinque ponti sul fiume Tigri, il che dovrebbe limitare la capacità offensiva dei miliziani.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Venezuela

Il Venezuela chiude la frontiera con la Colombia