This content is not available in your region

Siria. Russia e Cina bloccano risoluzione Onu per tregua ad Aleppo

Access to the comments Commenti
Di Andrea Neri  Agenzie:  Reuters, Afp, Ansa
Siria. Russia e Cina bloccano risoluzione Onu per tregua ad Aleppo

<p>La Cina e la Russia hanno posto il veto ad una nuova risoluzione del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite per stabilire una tragua umanitaria ad Aleppo.</p> <p>Il testo, che ha ricevuto 11 voti a favore oltre all’astensione dell’Angola, chiedeva 7 giorni di cessate il fuoco completo per dare soccorso alla popolazione civile. La bozza – promossa in particolare da Stati Uniti, Regno Unito e Francia – era oggetto di discussione da diverse settimane. Mosca aveva chiesto all’ultimo minuto di posticipare il voto a martedì, ma i promotori del testo hanno comunque deciso di sottoporlo al voto del Consiglio.</p> <p>“Come sappiamo bene questo tipo di tregue sono state sfruttate dai combattenti per fare rifornimento di munizioni e consolidare le posizioni. E questo non farebbe altro che aggravare la sofferenza della popolazione civile” ha affermato Vitaly Churkin, ambasciatore russo alle Nazioni Unite.</p> <p>Una posizione che rispecchia perfettamente lo scontro, in atto da mesi, sulla Siria e che vede la contrapposizione di Mosca da un lato e gli Stati Uniti dall’altro.</p> <p>“La Russia dice di essere vicina al raggiungimento di un accordo con gli Stati Uniti per trovare una soluzione per la situazione ad Aleppo Est e afferma che questa risoluzione danneggia i negoziati. Si tratta di una scusa priva di fondamento. Non abbiamo raggiunto nessun accordo con la Russia che è stata troppo concentrata sul tentativo di salvaguardare le proprie conquiste militare piuttosto che sull’aiuto da dare alla popolazione civile di Aleppo” ha detto Michele Sison, Vice ambasciatrice Usa all’Onu.</p> <p>Sul terreno intanto continua una guerra fatta di costanti violazioni dei diritti umani perpetrate da tutte le parti in causa: un ospedale militare predisposto dalla Russia nelle aree di Aleppo controllate dal governo è stato colpito da alcuni colpi di mortaio. Due volontarie del personale medico sono rimaste uccise ed una terza persona è stata ferita.</p>