Centinaia di migliaia di cubani in fila per rendere omaggio a Fidel

Access to the comments Commenti
Di Andrea Neri  Agenzie:  Efe, Ansa, Reuters, Afp
Centinaia di migliaia di cubani in fila per rendere omaggio a Fidel

<p>Gli orfani di Fidel Castro, a centinaia di migliaia, continuano a mettersi in fila per rendere omaggio al padre della rivoluzione cubana. A partire da lunedì la Plaza de la Revoluciòn a L’Avana, all’ombra del monumento all’eroe dell’indipendenza di Cuba José Martì, è stata il teatro di una silenziosa processione di cittadini in lacrime che hanno reso omaggio all’urna funeraria con le ceneri del Leader Maximo, apparsa per la prima volta ieri sera.</p> <p>A piangere la scomparsa di Fidel, venerdì scorso, all’età di 90 anni, anche due dei 7 figli del leader cubano.</p> <p>Da oggi il protocollo prevede l’avvio di celebrazioni cui sono stati invitati leader da tutto il mondo. Ma numerose sono le defezioni di peso, a partire da Barack Obama, a François Hollande che invia il Ministro dell’Ecologia nonché ex-moglie Ségolène Royal. Presenti invece tutti i dirigenti che a vario titolo incarnano la sinistra latino-americana, dall’equadoregno Rafael Correa al boliviano Evo Morales, al venezuelano Nicolas Maduro.</p> <p>La settimana di lutto nazionale avrà il suo culmine nella sepoltura che avverrà al cimitero di Santa Ifigenia de Santiago de Cuba, dopo una processione che durerà 4 giorni fino all’altro lato dell’isola. Dove Fidel Castro riposerà nello stesso terreno in cui è sepolto José Martì.</p> <p>Nel quadro del dispositivo di lutto nazionale decretato venerdì scorso e che sarà in vigore fino a domenica, sono stati vietati gli assembramenti, annullati gli spettacoli, gli eventi sportivi, sono state chiuse le discoteche ed è stata vietata la vendita di alcolici.</p> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="en" dir="ltr">Cubans gather at the Plaza de la Revolucion to sign a book of condolences in homage to <a href="https://twitter.com/hashtag/FidelCastro?src=hash">#FidelCastro</a> <a href="https://twitter.com/hashtag/Havana?src=hash">#Havana</a> <a href="https://twitter.com/hashtag/Cuba?src=hash">#Cuba</a> <a href="https://t.co/9sS3zC5Fsy">pic.twitter.com/9sS3zC5Fsy</a></p>— Nico Maounis (@nicomaounis) <a href="https://twitter.com/nicomaounis/status/803332088539873280">28 novembre 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <blockquote class="twitter-tweet" data-lang="it"><p lang="en" dir="ltr">Hello from <a href="https://twitter.com/hashtag/Plaza?src=hash">#Plaza</a> de la Revolucion (& only moments of <a href="https://twitter.com/hashtag/connectivity?src=hash">#connectivity</a>) The hours-long line for the <a href="https://twitter.com/hashtag/tribute?src=hash">#tribute</a> to <a href="https://twitter.com/hashtag/FidelCastro?src=hash">#FidelCastro</a> <a href="https://twitter.com/hashtag/Havana?src=hash">#Havana</a> <a href="https://twitter.com/hashtag/Cuba?src=hash">#Cuba</a> – <a href="https://t.co/omFqDqwlI8">pic.twitter.com/omFqDqwlI8</a></p>— Glenna Milberg (@GlennaOn10) <a href="https://twitter.com/GlennaOn10/status/803353367150034944">28 novembre 2016</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>