ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Crisi migranti: inquietudine in Francia sulla sorte dei minori della "giungla"


Francia

Crisi migranti: inquietudine in Francia sulla sorte dei minori della "giungla"

La demolizione della giungla di Calais, l’immenso campo profughi nel nord della Francia ha avuto come effetto che centinaia di persone siano fuggite prima dell’arrivo delle ruspe e che stiano spuntando come funghi nuovi campi, soprattutto a nord di Parigi.

Altro problema è quello dei minori non accompagnati che sono fra i soggetti più a rischio in questi frangenti. Londra chiede a Parigi di proteggerli. Anche esponenti del parlamento britannico sono preoccupati al riguardo: “Ci sono bambini qui, la gente non scompare. I francesi dicono che non ci sono minori, ma non è vero. Dobbiamo affrontare questo problema e risolverlo noi e non demandare alle organizzazioni umaitarie questo compito”.

In questo accampamento vivevano fra 6000 e 8000 persone. Molti erano minori e varie decine affermavano di avere familiari nel Regno Unito. A Londra però è scoppiata una polemica dopo l’arrivo di alcuni giovani che avevano detto di essere minorenni, ma che sembrava avessero più anni di quanto dichiarato.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

USA: due first lady insieme sul palco, Trump si affida al micro-targeting