ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ucraina: attentato a un comandante separatista. È il terzo da settembre


Ucraina

Ucraina: attentato a un comandante separatista. È il terzo da settembre

In Ucraina, la misteriosa morte di un altro comandante separatista getta benzina sul fuoco delle tensioni fra Kiev e ribelli pro-russi. Nome di battaglia “Motorola”, Arsen Pavlov ha perso la vita domenica a Donetsk nell’esplosione di una bomba, che un militare della sua unità sostiene fosse collocata nell’ascensore della sua abitazione.

La stessa fonte non ha escluso la pista di una lotta intestina agli stessi ribelli pro-russi, mentre il leader dell’autoproclamata Repubblica di Donetsk, Aleksander Zakharchenko, punta il dito contro Kiev e parla di “dichiarazione di guerra” da parte del Presidente Poroshenko. “Sappiamo già chi è il mandante di questo attentato – ha detto -, ma abbiamo aperto un’inchiesta per confermarlo e per fare chiarezza sull’identità degli esecutori”.

Pavlov, che a giugno era già scampato a un attentato, è il terzo leader militare pro-russo a perdere la vita da settembre. Tra le ipotesi, anche quella che Mosca abbia voluto metterli a tacere, perché sapevano troppo.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Trump non vuole perdere e grida alla frode: il commento di Stefan Grobe