ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La guerra senza tregua di Aleppo: continua l'offensiva dell'esercito di Assad

Sono incessanti le bombe su Aleppo, nel nord della Siria, dove continua la massiccia offensiva dell’esercito fedele al presidente Bashar al Assad contro i quartieri in mano ai…

Lettura in corso:

La guerra senza tregua di Aleppo: continua l'offensiva dell'esercito di Assad

Dimensioni di testo Aa Aa

Sono incessanti le bombe su Aleppo, nel nord della Siria, dove continua la massiccia offensiva dell’esercito fedele al presidente Bashar al Assad contro i quartieri in mano ai ribelli. Nelle utlime 24 ore ci sono state oltre 200 vittime.

La guerra in questa città contesa in fondo non è mai finita, mentre si tenta di ristabilire un nuovo cessate il fuoco concordato fra Russia e Stati Uniti. A far fallire la tregua precedente entrata in vigore il 12 settembre era stato l’attacco degli Stati Uniti cinque giorni dopo. I piloti americani hanno detto di essere convinti di colpire postazioni dell’Isil e invece hanno ucciso 62 soldati di Assad.

Gli Stati Uniti “dicono” che l’attacco“è stato un errore e tramite noi porgono le loro scuse ai siriani”: ha affermato il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov. Secondo Lavrov, gli Stati Uniti si sono anche scusati con il presidente siriano Bashar al Assad

Si è detto “inorridito” dalla “agghiacciante escalation militare” ad Aleppo il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon. Ban ha avvertito che l’uso di armi indiscriminate contro i civili rappresenta un crimine di guerra.