ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ucraina: gente inferocita caccia la comunità rom da un villaggio vicino Odessa

mondo

Ucraina: gente inferocita caccia la comunità rom da un villaggio vicino Odessa

Pubblicità

La polizia è riuscita a ristabilire l’ordine e a riprendere il controllo della situazione nella cittadina ucraina di Loshchynivka, nella regione di Odessa, dopo gli scontri di sabato tra i residenti e alcuni esponenti della comunità rom. Le tensioni sono cominciate dopo il ritrovamento del corpo di una bimba di 9 anni, violentata e uccisa per la cui morte è sospettato proprio un giovane rom che è stato arrestato.
Un abitante di Loshchynivka sceso in piazza per manifestare contro i rom ha spiegato il senso di esasperazione di chi abita nel villaggio da sempre: “Sono passati 3 anni da quando si sono stabiliti qui… 3 anni. E questo è quello che abbiamo in cambio.I rom non hanno alcun riguardo per la popolazione locale che vive qui da 200 anni! Infastidiscono i bambini a scuola, ricattano e rubano dalle case”.

La gente inferocita ha attaccato le case dove vivono i rom per tentare di cacciarli definitivamente dalla città. Con l’intervento della polizia si è arrivati a una soluzione: è stato creato un cordone di sicurezza perchè i rom possano recuperare le proprie cose e lasciare le loro abitazioni, dove non sono più al sicuro.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo