ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Euronews ad Amatrice con chi ha perso la casa

mondo

Euronews ad Amatrice con chi ha perso la casa

Pubblicità

Ad Amatrice è difficile pensare al futuro.
Luigi Botti si considera fortunato. Lui e tutti i suoi parenti sono salvi, ma la sua casa, di recente costruzione, è gravemente danneggiata e inagibile. Tutti i sacrifici fatti per acquistarla ora sembrano inutili.

“Ho comprato la casa con il mutuo – dichiara – e ora ho finito i pagamenti, ma adesso non c‘è più la casa.”

Luigi racconta che, sentendo la scossa, ha avuto l’istinto di coprire il capo della moglie con un cuscino per proteggerla dai crolli. Poi la corsa fuori.

“Siamo scappati al buio, io ho da tre giorni lo stesso vestito, mia moglie è in pigiama.”

Il loro appartamento è al terzo piano. Tutti gli abitanti del palazzo si sono salvati, ma ora non possono più accedere all’immobile.

“Sono rientrato solo per prendere le chiavi della macchina, la stessa notte – continua Luigi Botti -, ma il pavimento sembra un materasso ad acqua. E io dovrei rientrare lì? Ho anche cose di valore là dentro, ma la vita è la vita.”

“Speriamo in Dio. Presto arriverà l’inverno e farà freddo. Senza casa, senza niente, come faremo? Speriamo che ci aiutino, perché l’inverno è veramente duro.”

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo