ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Ungheria, al via Sziget Festival, più grande festival musicale d'Europa Orientale

mondo

Ungheria, al via Sziget Festival, più grande festival musicale d'Europa Orientale

Pubblicità

Una settimana di musica, spettacoli, tanta birra e, per ora, molta pioggia. Lo Sziget Festival di Budapest, il più grande festival d’Europa Orientale, ha dato il via alle danze mercoledì. Le temperature autunnali a 13 gradi non sembrano intimorire il pubblico.

“È la terza volta che vengo a Sziget, il più bel festival del mondo” dice una ragazza olandese. “Mi sono dovuta portare il mio fidanzato. È la prima volta per lui. E la pioggia non può rovinarci la festa”.

“Veniamo qui ogni anno e abbiamo deciso che finchè siamo al mondo, diciamo fino a quando avremo 100 anni, continueremo a venire” dicono ridendo due signore ungheresi. “Che piova o che ci sia il sole. E poi siamo state qui climi anche peggiore di questo”.

Il festival si svolge sull’isola del Danubio da cui prende il nome, una delle due che sorgono nel centro della capitale ungherese. Il festival si svolge ininterrottamente dal 1993.

“La maggior parte di coloro che hanno un biglietto per tutta la settimana” spiega Tamás Kádár, uno degli organizzatori “vengono dai maggior Paesi d’Europa Occidentale: Germania, Inghilterra, Olanda, Francia, Italia. E ovviamente chi ha un biglietto per la giornata sono soprattutto gli ungheresi. Se si guardano le visite su base quotidiana dunque almeno la metà degli spettatori sono ungheresi e metà sono stranieri”.

La nostra corrispondente a Budapest Andrea Hajagos: “Sembra proprio che nemmeno la pioggia, il fango e il freddo potessero rovinare l’atmosfera per questo pubblico. E siamo solo all’inizio. Per giovedì gli organizzatori si attendono il pieno di pubblico. E nemmeno una goccia di pioggia”.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

Prossimo Articolo