ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Euro 2016 al Portogallo, la prima volta nella storia

the corner

Euro 2016 al Portogallo, la prima volta nella storia

Pubblicità

Cinzia Rizzi, euronews: Si è concluso con una sorpresa l’Europeo delle grandi sorprese. Il Portogallo è stato incoronato Campione, dopo aver battuto la Francia padrona di casa. Se i lusitani festeggiano un primo titolo continentale, i Bleus piangono, per la prima finale persa davanti al loro pubblico. Vediamo insieme com‘è andato l’incontro dello Stade de France.

Eder fulmina la Francia

Il Portogallo sale per la prima volta sul tetto dl’Europa: i lusitani s’impongono al secondo tempo supplementare, segna Eder da 25 metri al 109’. Sfatate le previsioni che vedevano favorita la Francia sempre vittoriosa nei tre precedenti contro il Portogallo disputati nelle grandi competizioni. la vittoria portoghese arriva nonostante l’assenza di Ronaldo, costretto a lasciare il campo dopo 25 minuti di gioco dopo aver subito un duro fallo al ginocchio. Primo tempo abbastanza calmo, senza grandi azioni. Nel secondo tempo i bleus sprecano numerose occasione da gol, in particolare Sissoko ma soprattutto Gignac che al 91’ colpisce il palo mancando l’occasione di chiudere la finale a proprio favore davanti al pubblico casalingo.

Cinzia Rizzi, euronews: Come in ogni partita che si rispetti, c‘è stato chi ha sorpreso e chi invece ha deluso. Eccovi quindi i nostri Up & Down della finalissima di Parigi.

La porta inviolabile di Rui Patricio

Rui Patricio è il protagonista della finalissima Euro 2016. Il portiere portoghese ha difeso la porta dai colpi di testa di Griezmann e dalle incursioni di Sissoko. Sicuro nelle uscite, sempre pronto nei tiri a terra. Un baluardo. Finale amara per Cristiano Ronaldo, che gioca soltanto 25 minuti. Il triplo Pallone d’oro è costretto a uscire a causa di un brutto fallo di Payet. Una ginocchiata alla coscia sinistra. Il portoghese prova a rimanere in campo con la gamba fasciata, ma poco dopo lascia in lacrime.

Cinzia Rizzi, euronews: Chiuso Euro 2016, tiriamo le somme: chi è stato il miglior giocatore del torneo, secondo noi? Vi do un indizio: dalle sue parti lo chiamano ‘‘le petit diable’‘, il piccolo diavolo…

Griezmann capocannoniere con sei gol

Capocannoniere di Euro 2016, con sei gol in sei partite giocate, cinque dei quali nella fase a eliminazione diretta. In tre partite è stato il primo marcatore per la sua squadra. E il numero 7 della Francia ha fornito anche due assist vincenti. Un record dietro l’altro, numeri che prendono ancor più valore se pensiamo che in tutta la storia del calcio solo Michel Platini ha segnato più gol di Antoine Griezmann in un singolo Europeo, 9 nel 1984.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

traduzione automatica

traduzione automatica

traduzione automatica

Prossimo Articolo