ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Morto Bud Spencer, burbero dal cuore d'oro del cinema italiano

mondo

Morto Bud Spencer, burbero dal cuore d'oro del cinema italiano

Pubblicità

ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Bud Spencer aveva fatto di tutto nella sua vita, disse in una famosa intervista, tutto tranne il ballerino classico e il fantino.

E in effetti con il suo fisico di ex nuotatore olimpionico, il primo italiano a scendere sotto il minuto nei 100 metri stile libero, entrava meglio nei ruoli di gigante buono, pronto a menare le mani ma per la giusta causa e sempre senza effusione di sangue.

Carlo Perdersoli si è spento a Roma a 86 anni, serenamente, secondo la sua famiglia. La sua ultima parola è stata ‘grazie’.

Un mondo buono

Ha avuto anche qualche ruolo cosiddetto ‘impegnato’ , con Lizzani o Olmi, ma ha interpretato sopratuttto commedie senza pretese, o pellicole del sotto-genere comico nel genere ‘spaghetti western’.

Impersonava immancabilmente il burbero dal cuore d’oro che raddrizza i torti e difende i deboli a suon di sganassoni contro i cattivi.

Cowboy o poliziotto, la maschera era sempre la stessa e con quella maschera è diventato popolarissimo in Italia e addirittura l’attore italiano di commedie più popolare all’estero.

Non solo cuore e muscoli

Ma, nel suo paese, il mondo del cinema lo aveva sempre snobbato, ricordava lui stesso con una certa amarezza, almeno fino al 2010, quando, insieme al compare di tante scazzottate Terence Hill, ottenne il David di Donatello alla carriera.

Da Lo chiamavano Trinità a Altrimenti ci arrabbiamo, da Piedone lo sbirro a Io sto con gli ippopotami, ha lavorato in decine di film e telefilm.

Oltre a menare le mani, era anche un appassionato di filosofia, parlava 6 lingue ed era un provetto pilota.



ALL VIEWS

Clicca per scoprire

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo