ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Germania. È stato ucciso l'uomo che aveva sparato in un cinema

mondo

Germania. È stato ucciso l'uomo che aveva sparato in un cinema

Pubblicità

Si è concluso con l’uccisione dell’assalitore e senza altro spargimento di sangue l’attacco in un cinema di Viernheim, nella Germania sud-occidentale, 75 km a sud di Francoforte.

Gli spettatori presenti in sala al momento dell’azione, alcune decine, ne sono usciti tutti sani e salvi, a parte qualche sintomo di intossicazione da lacrimogeno.

cartucce di gas

I reparti speciali della polizia, i SEK, intervenuti rapidamente, sono entrati nella sala, che si trova all’interno di un centro commerciale, e sono riuscite ad abbattere l’aggressore.

Tutto è cominciato verso le 3 del pomeriggio, secondo la prima ricostruzione. Un uomo, mascherato e con indosso una cintura di cartucce,è entrato nel locale, ha sparato e poi si è barricato con degli ostaggi.

L’arma utilizzata è una pistola speciale caricata a cartucce di gas. Si tratta di una di quelle armi non letali che vengono vendute per la difesa personale e che funzionano per dare l’allarme, ma possono essere anche caricate con dosi di lacrimogeni. Per questo non ci sono feriti da deplorare, ma solo qualche caso di leggera intossicazione dovuta al gas.

Non era un terrorista

Secondo i primi dati che filtrano dall’inchiesta, gli inquirenti sembrano escludere il movente terroristico, si sarebbe trattato dell’azione isolata di uno squilibrato.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo