ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Protesta dei camionisti dell'Est Europa contro l'obbligo del salario minimo in Francia

Redazione di Bruxelles

Protesta dei camionisti dell'Est Europa contro l'obbligo del salario minimo in Francia

Pubblicità

Protestano a Bruxelles i camionisti di Sud ed Est Europa contro la nuova legge approvata dal Governo francese. Nel tentativo di eliminare la concorrenza sleale dei trasportatori che applicano tariffe eccezionalmente basse, Parigi ha deciso di rendere obbligatori i propri standard salariali alle società estere che operano entro i propri confini.

“Se Parigi e anche Berlino dovessero rendere obbligatoria questa misura, significa che i camionisti dovranno essere pagati di più. Ma questo si tradurrà anche in un aumento dei costi, che però graveranno sulle compagnie, lasciandole in grandi difficoltà. Si troveranno ai margini del mercato” racconta a Euronews un camionista ungherese.

I sindacati dei camionisti chiedono alla Commissione europea l’apertura di una procedura di infrazione contro Parigi per quella che definiscono una misura protezionista. La protesta è stata diretta anche contro la riforma della direttiva sui lavoratori distaccati che per i manifestanti mette a rischio centinaia di posti di lavoro.

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

Redazione di Bruxelles