ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iran: condannato a morte il miliardario Zanjani, vicino ad Ahmadinejad

Uno degli uomini più facoltosi di Iran è stato condannato a morte per corruzione. Babak Zanjani, 41 anni, vicino all’ex presidente Ahmadinejad

Lettura in corso:

Iran: condannato a morte il miliardario Zanjani, vicino ad Ahmadinejad

Dimensioni di testo Aa Aa

Uno degli uomini più facoltosi di Iran è stato condannato a morte per corruzione. Babak Zanjani, 41 anni, vicino all’ex presidente Ahmadinejad, possedeva una sessantina di società, fra cui una compagnia aerea, una fortuna da 13 miliardi di euro.

Per la giustizia iraniana Zanjani è colpevole di “aver diffuso la corruzione sulla terra” sviando oltre due miliardi di proventi petroliferi quando aiutava l’Iran ad aggirare le sanzioni internazionali, abolite dall’accordo entrato in vigore a gennaio.

L’imprenditore, in carcere da due anni, può fare ancora appello. Durante il processo aveva raccontato che sotto Ahmadinejad, il ministero del Petrolio si era rivolto a lui per rimpatriare i soldi delle vendite all’estero. Per farlo Zanjani aveva utilizzato una rete di società, dalla Turchia alla Malaysia agli Emirati Arabi Uniti.

Per questo era stato inserito nelle liste nere di Stati Uniti e Unione Europea. È una delle varie sentenze contro imprenditori, politici e banchieri legati ad Ahmadinejad, pronunciate da quando quest’ultimo ha lasciato il potere.