ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

A Monaco si discute di pace in Siria fra Kerry e Lavrov

Con una stretta di mano il segretario di Stato americano John Kerry e il ministro degli esteri russo Serguei Lavrov si sono occupati della situazione

Lettura in corso:

A Monaco si discute di pace in Siria fra Kerry e Lavrov

Dimensioni di testo Aa Aa

Con una stretta di mano il segretario di Stato americano John Kerry e il ministro degli esteri russo Serguei Lavrov si sono occupati della situazione in Siria alla Conferenza sulla Sicurezza di Monaco di Baviera. Le posizioni però, restano distanti. Kerry ha infatti criticato la strategia militare di Mosca in Siria: “Secondo noi la maggioranza degli attacchi russi in Siria sono contro i gruppi dell’opposizione. Per quanto riguarda l’accordo invece, crediamo che sia cruciale che gli obiettivi russi cambino”.

Lavrov era seduto sul podio a discutere con l’ambasciatore tedesco e con il capo della diplomazia tedesca Steinmeier.

Ha detto il ministro russo Lavrov: “Non bisogna demonizzare Bashar al Assad in Siria. Le questioni umanitarie debbono risolversi attraverso la cooperazione. Una cosa va detta però: a meno che tutti i problemi umanitari vengano risolti e non si si fermi completamente la violenza non negozieremo, perché si tratterebbe di qualcosa di inutile”.

“Tuttavia esistono molte differenze fra Mosca e Washington soprattutto per quello che riguarda il futuro del presidente Bashar el Assad”, afferma il nostro inviato. “Alcuni diplomatici occidentali si chiedono se questo giovedì potrebbero cessare le ostilità con un accordo in Siria che sia valido almeno sulla carta dov‘è scritto. La prospettiva di successo per ogni futura discussione di pace sembra abbastanza inverosimile”.