ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Siria: a Ginevra negoziati di pace senza l'opposizione filo-saudita

Russia propone una riunione del 'formato Vienna' per l'11 febbraio in Germania. Amnesty contro rinvii profughi: "bancarotta morale"

Lettura in corso:

Siria: a Ginevra negoziati di pace senza l'opposizione filo-saudita

Dimensioni di testo Aa Aa

I negoziati di pace sulla Siria si aprono a Ginevra in assenza dell’opposizione sostenuta dall’Arabia saudita. E la Russia già propone una riunione del cosiddetto ‘Formato Vienna’ per l’11 febbraio in Germania.

L’appello dell’inviato Onu, Staffan de Mistura, non è servito. L’unica novità arriva dal terreno: l’intervento russo ci dà un po’ di speranza, dice il patriarca della Chiesa siro-cattolica.

“Cinque anni di conflitto è troppo. L’orrore è davanti agli occhi di tutti – erano state le parola di de Mistura – Dovete sapere che contiamo anche su di voi per alzare la voce, per dire khalas ‘basta’, è abbastanza. Avete visto fin troppe conferenze, due delle quali hanno già fallito. Questa non può fallire”.

Sul fronte emergenza profughi, il governo britannico dice no all’ingresso di 3 mila minorenni non accompagnati. La Svezia espelle 80mila migranti e Amnesty International giudica il piano di rinvii in Turchia proposto da alcuni Paesi europei come una manifestazione di “bancarotta morale”.