ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Burkina Faso: è golpe, i militari: "Sciolte" le istituzioni di transizione

Il golpe getta il Burkina Faso nel caos. I militari del reggimento di Sicurezza presidenziale (Rsp), che hanno sequestrato mercoledì il presidente

Lettura in corso:

Burkina Faso: è golpe, i militari: "Sciolte" le istituzioni di transizione

Dimensioni di testo Aa Aa

Il golpe getta il Burkina Faso nel caos. I militari del reggimento di Sicurezza presidenziale (Rsp), che hanno sequestrato mercoledì il presidente Michel Kafando e il primo ministro Isaac Zida, hanno annunciato di aver “sciolto” le istituzioni di transizione promettendo di organizzare “elezioni inclusive”.

Nella capitale Ouagadougou un centinaio di persone ha protestato sotto il palazzo presidenziale contro il nuovo atto di forza dei militari, i soldati hanno sparato colpi d’arma da fuoco per disperdere la folla.

È passato meno di un anno dal Colpo di stato
del 31 ottobre 2014 che ha rovesciato il regime di Compaoré, costretto a fuggire in Costa d’Avorio.

Paese poverissimo, il Burkina Faso è stato devastato dai suoi 27 anni di malgoverno.

Il presidente Blaise Compaoré aveva deciso di lasciare il potere a Kafando dopo che nel Paese era scoppiata una rivolta popolare contro il suo tentativo di modificare la Costituzione per farsi rieleggere.

Le elezioni, previste l’11 ottobre, avrebbero dovuto far voltare pagina al Paese, mettendo fine alla leadership militare. L’Unione europea aveva chiesto la “liberazione immediata” del presidente e del capo del governo.