ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Necessarie nelle stazioni misure di sicurezza come negli aeroporti?

La vicenda del treno Amsterdam-Parigi fa discutere della sicurezza dei viaggi ferroviari. In Belgio sono state rafforzate le misure sui convogli e

Lettura in corso:

Necessarie nelle stazioni misure di sicurezza come negli aeroporti?

Dimensioni di testo Aa Aa

La vicenda del treno Amsterdam-Parigi fa discutere della sicurezza dei viaggi ferroviari. In Belgio sono state rafforzate le misure sui convogli e nelle stazioni, con controlli e pattuglie più frequenti.

Il controllo dei bagagli è una misura già applicata in Spagna per i treni a lunga percorrenza. Alla gare du Midi di Bruxelles le impressioni di alcuni viaggiatori:

“Se sui treni internazionali verranno introdotti metal detector come per i voli, questo non lo so, ma spero che il mio viaggio e quello degli altri passeggeri andrà bene. Che fare? Non dipende da noi, ma di sicuro ci sono cose da fare”.

“Quando abbiamo ascoltato la notizia, la prima reazione è stata: “sono contenta di non essere su quel treno”, ma poi siamo stati presi un po’ dal nervosismo perché siamo diretti nel Regno Unito…Ma dentro di noi, dopo aver visto tanta sicurezza, ci siamo resi conto che non c‘è motivo per essere spaventati e così continuiamo a viaggiare”.

Paralizzerebbe il traffico l’applicazione nelle stazioni di un sistema di controlli come quello degli aeroporti, ha commentato il portavoce delle Ferrovie francesi, Christophe Piednoël.

La SNCF renderà operativo un numero nazionale per segnalare situazioni anomale nelle stazioni e sui treni.