ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Ucraina, Pravy Sektor in piazza a Kiev: referendum per sfiduciare il governo

La destra nazionalista ucraina si mobilita contro il governo di Kiev, accusato di aver tradito lo spirito di Maidan. In centinaia si sono riversati

Lettura in corso:

Ucraina, Pravy Sektor in piazza a Kiev: referendum per sfiduciare il governo

Dimensioni di testo Aa Aa

La destra nazionalista ucraina si mobilita contro il governo di Kiev, accusato di aver tradito lo spirito di Maidan. In centinaia si sono riversati nella piazza simbolo della rivolta contro l’ex presidente filo-russo Yanukovich.

Molti gli esponenti di Pravy Sektor, il partito politico che fu il braccio armato di Maidan e che ora propone un referendum per sfiduciare l’esecutivo.

Il leader della formazione, Dmitro Yarosh, afferma che “il sistema dell’era Yanukovich è cambiato, ma i problemi che affliggono il Paese sono rimasti gli stessi”. E cita corruzione, opacità e assenza di un vero
Stato di diritto. “Continueremo a batterci contro tutto questo – dice – perché pensiamo che il nuovo Stato ucraino debba essere costruito su altre basi”.

Dopo la rivolta del 2014, i rapporti tra le autorità di Kiev e Pravy Sektor non hanno fatto che peggiorare. I battaglioni affiliati all’organizzazione sono stati accusati di commettere atrocità nelle aree ribelli dell’est.

Il corrispondente da Kiev, Sergio Cantone: “Pravy Sektor dice di voler indire un referendum per sfiduciare, di fatto, l’attuale governo e l’amministrazione presidenziale: vuole far vedere di essere attivo politicamente e pronto a sfidare un governo dal quale si sente tradito, dopo mesi di combattimenti nell’Ucraina orientale”.