This content is not available in your region

In Yemen nuovi raid dell'Arabia Saudita, Stati Uniti: "Andiamo avanti"

Access to the comments Commenti
Di Euronews
In Yemen nuovi raid dell'Arabia Saudita, Stati Uniti:
"Andiamo avanti"

<p>Nuovi raid dell’Arabia Saudita in Yemen. A dispetto della tregua, Riad ha bombardato le basi dei ribelli vicino alla capitale Sanaa, a nord della città di Taiz nel sudovest del paese e nella città di Yarim, secondo le testimonianze degli abitanti. Il governo saudita il 21 aprile aveva annunciato la fine della fase intensiva degli attacchi precisando che se necessario sarebbero continuate le operazioni militari contro gli houthi. </p> <p>‘‘Gli houthi non devono farsi illusioni, continueremo a usare la forza per fermare la loro avanzata e le loro azioni aggressive’‘, ha detto l’ambasciatore saudita a Washington, Adel al Jubei.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p>Earlier today Amb Al-Jubeir addressed the press on Operation Renewal of Hope. <a href="https://twitter.com/hashtag/Yemen?src=hash">#Yemen</a> <a href="http://t.co/I5LyvKi9Hw">pic.twitter.com/I5LyvKi9Hw</a></p>— Saudi Embassy (@SaudiEmbassyUSA) <a href="https://twitter.com/SaudiEmbassyUSA/status/591058742096957440">April 23, 2015</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>I ribelli Houthi, gruppo armato sciita zaydita, hanno chiesto la fine completa dei raid aerei prima di una possibile ripresa dei colloqui sostenuti dalle Nazioni Unite. L’intervento in Yemen dell’Arabia Saudita, appoggiato logisticamente da Washington, è iniziato lo scorso 26 marzo. Riad è a capo di una coalizione che comprende nove Paesi arabi sunniti.</p>