ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Russia: ucciso il leader dell'Emirato del Caucaso, ricercato n.1

È durata appena un anno la leadership di Aliaskhab Kebekov, alias Ali Abu Mukhammad: le forze speciali russe l’hanno ucciso, dopo averlo individuato

Lettura in corso:

Russia: ucciso il leader dell'Emirato del Caucaso, ricercato n.1

Dimensioni di testo Aa Aa

È durata appena un anno la leadership di Aliaskhab Kebekov, alias Ali Abu Mukhammad: le forze speciali russe l’hanno ucciso, dopo averlo individuato in un’abitazione a Buinaksk, nel Daghestan.
Kebekov era a capo del sedicente Emirato del Caucaso, ed era il ricercato numero uno dopo l’uccisione, nel marzo 2014, del fondatore del gruppo, Doku Umarov. Kebekov, 43 anni, era considerato “terrorista mondiale” da parte degli Stati Uniti. Nell’operazione sono morti anche altri quattro militanti, due dei quali erano leader regionali dell’Emirato del Caucaso, un gruppo che intende stabilire uno stato islamico nel Caucaso russo e ha esteso la guerriglia a tutta la regione ma compie anche attentati, come a Volgograd nel 2013, con 34 morti.

Tra gli esperti c‘è chi teme che la morte di Kebekov lasci ora spazio all’ala più radicale, che si era separata dal movimento ritenendone la leadership troppo moderata.