This content is not available in your region

A Fukushima 28 milioni di metri cubi di rifiuti radioattivi e 126mila sfollati

Access to the comments Commenti
Di Salvatore Falco  Agenzie:  greenpeace.org
A Fukushima 28 milioni di metri cubi di rifiuti radioattivi e 126mila sfollati

<p>L’11 marzo 2011 la terra trema per sei minuti in Giappone. Il terremoto di magnitudo 9 sarà il più forte mai registrato in tutto l’arcipelago.</p> <p>L’epicentro è nell’Oceano Pacifico da dove si formano onde alte dai 4 ai 10 metri.</p> <p>Nel giro di 30 minuti raggiungono la costa nord-occidentale distruggendo ogni cosa al loro passaggio. Uno tsumani terribile che uccide e fa sparire 18.480 persone. Un disastro naturale a cui ne seguirà un altro di proporzioni maggiori.</p> <p>Perché lo tsunami travolge anche la centrale nucleare di Fukushima Daichi. Le onde causano un guasto elettrico al sistema di raffreddamento dell’unità 1.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p>Amazing, heartbreaking: the last farmer in Fukushima. Vice keeps bringing the best coverage again: <a href="https://t.co/XR69NnsQex">https://t.co/XR69NnsQex</a></p>— nick kokonas (@nickkokonas) <a href="https://twitter.com/nickkokonas/status/574100205781413888">March 7, 2015</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>Il giorno successivo un’esplosione distrugge le paratie dell’edificio che ospita uno dei reattori. I vigili del fuoco non riescono a impedire la fusione di tre noccioli. È il peggior incidente nucleare dopo quello di Chernobyl. E dopo quattro anni, resta l’emergenza del trattamento delle oltre 300 mila tonnellate di acqua contaminata alle quali si aggiungono 400 tonnellate di acque che passano quotidianamente dal sito e si contaminano.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p>Fukushima: Air & land still contaminated, in EN <a href="http://t.co/2nK4sXzQhR">http://t.co/2nK4sXzQhR</a> & FR <a href="http://t.co/kjezMWzoRn">http://t.co/kjezMWzoRn</a> <a href="https://twitter.com/hashtag/AFP?src=hash">#AFP</a> <a href="http://t.co/tAirzSMwHv">pic.twitter.com/tAirzSMwHv</a></p>— <span class="caps">AFP</span>graphics (@AFPgraphics) <a href="https://twitter.com/AFPgraphics/status/575244846643953664">March 10, 2015</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>La peggiore catastrofe nella storia del Giappone. Era dalla Seconda Guerra mondiale che le autorità di Tokyo non ordinavano l’evacuazione di un territorio. 150.000 persone hanno dovuto lasciare le loro case e intorno alla centrale è stata delimitata una zona rossa.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p>Photos: Waste disposal crisis inside the Fukushima exclusion zone <a href="http://t.co/AcpbYwZzu2">http://t.co/AcpbYwZzu2</a> <a href="http://t.co/JWIXZB5Y4w">pic.twitter.com/JWIXZB5Y4w</a></p>— Al Jazeera America (@ajam) <a href="https://twitter.com/ajam/status/574986303940460544">March 9, 2015</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>Quattro anni dopo, 126.000 persone non possono ancora tornare a casa. Le foreste e i fiumi rilasciano radioattività che raggiunge le zone decontaminate. Le stime parlano di 28 milioni di metri cubi di rifiuti atomici.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p><a href="https://twitter.com/hashtag/Fukushima?src=hash">#Fukushima</a> La decontaminazione di città e villaggi produrrà almeno 15 milioni di m3 di rifiuti nucleari <a href="http://t.co/ZPEAEAx5mu">pic.twitter.com/ZPEAEAx5mu</a></p>— Greenpeace Italia (@Greenpeace_ITA) <a href="https://twitter.com/Greenpeace_ITA/status/575247822888562688">March 10, 2015</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <p>Il disastro di Fukushima ha spinto il Giappone a fermare i suoi 48 reattori (che coprivano circa il 30% della produzione elettrica). Ma dopo 18 mesi senza energia nucleare, ma anche senza un solo black-out, il governo programma di riavviare la produzione in 4 reattori.</p> <p>In quattro anni, però, è cresciuta l’ostilità dei giapponesi. Due persone su tre sono contrarie al ritorno al nucleare e alla manifestazioni di piazza fanno seguire i ricorsi davanti alla giustizia.</p> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p><a href="https://twitter.com/hashtag/Fukushima?src=hash">#Fukushima</a>, Tokyo ricorda lo tsunami. Ma di emergenza <a href="https://twitter.com/hashtag/nucleare?src=hash">#nucleare</a> non si parla <a href="http://t.co/qsTPcMMHvQ">http://t.co/qsTPcMMHvQ</a> <a href="http://t.co/Rh9AFNtYkN">pic.twitter.com/Rh9AFNtYkN</a></p>— Il Fatto Quotidiano (@fattoquotidiano) <a href="https://twitter.com/fattoquotidiano/status/575303219716472832">March 10, 2015</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script> <blockquote class="twitter-tweet" lang="en"><p>Minamisoma city near the damaged <a href="https://twitter.com/hashtag/Fukushima?src=hash">#Fukushima</a> npp pledges 2 be nuclear-power free <a href="http://t.co/SkaYUOplo3">http://t.co/SkaYUOplo3</a> <a href="https://twitter.com/hashtag/antinuclear?src=hash">#antinuclear</a> <a href="http://t.co/nESvSzS6jl">pic.twitter.com/nESvSzS6jl</a></p>— You&Me <span class="caps">ECHO</span> (@yumisophia) <a href="https://twitter.com/yumisophia/status/572625299134783488">March 3, 2015</a></blockquote> <script async src="//platform.twitter.com/widgets.js" charset="utf-8"></script>